.
Annunci online

eugualemcalquadrato


Diario


7 marzo 2018

Lettera aperta al Card. Parolin

Migranti o clandestini?



Egr. Segretario di Stato Vaticano,


anni luce, politici, mi distanziano dalla Lega, seppur il Leader della 

compagine ora citata sia stato eletto - per sua scelta, dopo il responso 

delle urne - nella "mia" terra d'origine(Calabria), notoriamente gente di 

emigranti.


Sono un migrante interno al nostro Stivale, pardon il "mio"poiché Lei fa 

parte di altro Stato, ed oggi soggiorno da quasi mezzo secolo a quasi 

contatto con le mura michelangiolesche; comprenderà perciò quanta 

solidarietà ed umana comprensione possa io nutrire nei confronti di coloro  

i quali lasciano il suolo natìo per cercare fortuna altrove.


Però, c'è un però, per nulla affatto trascurabile, poiché il vero migrante 

arriva su suolo straniero e cerca di trovare miglior vita, ma senza pesare 

sulla collettività che lo accoglie. Bussa con educazione e discrezione, 

attende che si pronunci, dall'altra parte della porta/confine territoriale, il 

fatidico avanti e, con i documenti in regola, cerca integrazione occupando 

spazi, fisici, lavorativi, ecc..., lasciati liberi dagli indigeni che lo accolgono.


Altra cosa è il clandestino, cioè di colui il quale entra di prepotenza,senza 

rispettare le leggi, durante e dopo il trasferimento in terra altrui, e pretende 

il mantenimento a spese della collettività la quale non riesce a soddisfare 

neanche i bisogni dei propri figli.


Perché, con l'influenza che può esercitare il "Suo" Stato non rivolge le Sue 

considerazioni (leggi sotto, da Il Messaggero del 7 c.m.) alle Nazioni 

belligeranti, anche in suolo d'Africa, a quelle che mantengono despoti al 

comando ed alle altre che depredano i suoli di terzi; territori dai quali 

fuggono i colà residenti che arrivano sulle nostre coste con le vesti di 

clandestino?


Mi troverei d'accordo anche con Lei così come, nello specifico mi trovo in 

sintonia con la Lega, pur non avendo espresso il mio consenso elettorale 

al Partito de quo, con il quale non sono in antitesi anche contro questa 

Europa dei Poteri Forti che ha distrutto il Mondo del Lavoro.


Saluti.



"

IL VATICANO Il cardinale Parolin


alla Lega: noi insisteremo


a predicare a favore dei migra
nti

diFranca Giansoldati

"


  • Risultato immagine per clandestini




permalink | inviato da eugualemcalquadrato il 7/3/2018 alle 8:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        maggio
 
 




blog letto 764125 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

ale
esperia
fiore
fiordistella
fulmini
garbo
grandmere
il bokkaglio
paoletta
piccoleonde
scalpo
valigetta
Beppe Grillo
Quicalabria


La sua famosa equazione dimostra come L’energia E e la massa m di un corpo non siano indipendenti. Possiamo calcolare l’una a partire dall’altra moltiplicando o dividendo per un fattore c², dove c è la velocità della luce nel vuoto. In altre parole la massa e la luce sono convertibili tra di loro, come gli euro con i dollari, ma al contrario delle monete il tasso di cambio tra energia e massa è fisso.

CERCA