.
Annunci online

eugualemcalquadrato


Diario


10 febbraio 2020

Emulazioni (6/8)

Pasquino e la Relatività



                            Quando anni addietro, novembre 2006, mio fratello, il secondo della "nidiata", mi stimolò, convinse ad attivare - con la sua maestrìa - sul PC un Blog, ove avrei trovato sfogo alla mia logorrea scritturale, con la quale tengo allenata la mente e la tastiera, non ebbi esitazione alcuna.


                                        Cultore della Relatività dell'eccelso scopritore/genio Albert, lo titolai e=mc2.


                                      L'Assoluto è la velocità della luce nello spazio, altri, anche da pulpiti "celestini", e/o altro sono pure millanterie; almeno finora, se mai la Scienza non farà passi ulteriori in futuro al riguardo. 


                                       Poteva mai Pasquino non sottolinearlo?        


E = mc2

 

L'unica Verità

è la Relatività;

sempre che questa

non sia molesta.

 

E se poi fosse falsità

anche la Relatività?

A maggior Ragione

godrebbe il solone.

 

Che dal soglio di Pietro

vuol tornare indietro

senza usare il "metro".

 

Che un dì la Scienza

ha donato alla Sapienza

a misurare conoscenza.

pasquino (luigi)


Nomi e n...ometti

Chi io sia Nessuno ognun lo sa,

ma non indicato da una nullità;

alla quale resti il fastidio,

io,Homo Erectus, non lo invidio.


Galileo con il suo movimento

ed Albert con la relatività,

dopo tanto patìto tormento,

della Chiesa han scoperto la nullità.


Fascine non più agitate sulla piazza,

mentre il Pastore ovunque impazza

ed alla ricerca della truppa scorrazza.


Or Bruno, appreso cotanto mestiere

nel "giordano" di meschino ardire,

Filippo ritorna, di primo apparire.


pasquino   (luigi)





  • Risultato immagine per Albert Einstein

 

 




permalink | inviato da eugualemcalquadrato il 10/2/2020 alle 4:20 | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

ale
esperia
fiore
fiordistella
fulmini
garbo
grandmere
il bokkaglio
paoletta
piccoleonde
scalpo
valigetta
Beppe Grillo
Quicalabria


La sua famosa equazione dimostra come L’energia E e la massa m di un corpo non siano indipendenti. Possiamo calcolare l’una a partire dall’altra moltiplicando o dividendo per un fattore c², dove c è la velocità della luce nel vuoto. In altre parole la massa e la luce sono convertibili tra di loro, come gli euro con i dollari, ma al contrario delle monete il tasso di cambio tra energia e massa è fisso.

CERCA