.
Annunci online

eugualemcalquadrato


Diario


30 gennaio 2020

"Letteratura" (?) finanziaria

Repertorio SIGE





         Correva l'anno di grazia 1989, mese di marzo, ed io sfogliavo il Repertorio Sige il quale evidenziava il mio nome tra gli  Operatori del Mercato Monetario Obbligazionario e Azionario delle Istituzioni Finanziarie; elencandomi nell'Istituto di appartenenza, la B.N.L., Area Finanza - Tesoreria.

        Attività entusiasmante,  non solo per la quantità  di migliaia di miliardi (lire) giornaliera, movimentati per la Gestione  della Liquidità della Banca.

         Pronti contro Termine con la Banca d'Italia e scambio di denaro liquido, contante - per Cassa, Stanza di Compensazione -, con transazioni telefoniche con i Corrispondenti (Nove settimane e 1/2, ve lo ricordate?) e trattative, caso per caso, per il tasso di ogni singolo acquisto o vendita.

          Poi Berta ha smesso di filare, arrivarono le novità elettroniche, le trattative furono del tutto spersonalizzate, non più  per le vie telefoniche; un clic su uno schermo e ... tutto automatico. Non mi "divertivo" più ed alzai le vele al mio piccolo naviglio per altri lidi. Gestione dei Conti Accentrati e dei Conti Reciproci con i Corrispondenti, con riflessi sulla Liquidità dell'istituto, per la sistemazione giornaliera dei Saldi; l'elemento umano aveva la sua importanza/rilevanza. Per i Conti Reciproci  gestivo la giacenza, con differenze da livellare a Stanza di Compensazione,  e la tenuta dei tassi, rapportandomi con le Filiali di riferimento; per gli Accentrati i Saldi venivano seguiti con movimentazione giornaliera media di svariati miliardi di lire.

           Vuoi mettere il Mercato, dove la trattativa tra umani, quantità, tasso e posizione dare/avere, ha la sua pregnanza rispetto al Supermercato ove è tutto cristallizzato ed il compratore/venditore solo una pedina automatica, del tutto spersonalizzata?  

               Anni ruggenti!











permalink | inviato da eugualemcalquadrato il 30/1/2020 alle 4:20 | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 872240 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

ale
esperia
fiore
fiordistella
fulmini
garbo
grandmere
il bokkaglio
paoletta
piccoleonde
scalpo
valigetta
Beppe Grillo
Quicalabria


La sua famosa equazione dimostra come L’energia E e la massa m di un corpo non siano indipendenti. Possiamo calcolare l’una a partire dall’altra moltiplicando o dividendo per un fattore c², dove c è la velocità della luce nel vuoto. In altre parole la massa e la luce sono convertibili tra di loro, come gli euro con i dollari, ma al contrario delle monete il tasso di cambio tra energia e massa è fisso.

CERCA